Nasim Marashi, “L’autunno è l’ultima stagione dell’anno”

paeez-02-199x300Complice una delle usuali e interessanti presentazioni nella mia libreria preferita, sono venuta a conoscenza di questo libro, L’autunno è l’ultima stagione dell’anno, di Nasim Marashi, giovane iraniana che con questo romanzo si è fatta a merito notare non solo nel proprio Paese, ma anche in ambito internazionale.
La storia è divisa in due parti, Estate e Autunno, ciascuna delle quali è suddivisa a sua volta in tre capitoli, ognuno dedicato a una delle protagoniste, tre giovani donne, la cui amicizia è nata nelle aule della facoltà di ingegneria dell’Università di Tehran, Leila, Shabane e Rogia.

Ispirata dalla vita sua e di altre sue coetanee, la Marashi ritrae queste tre giovani sulla soglia dei trent’anni, molto diverse tra loro ma tutte in un momento cruciale della loro vita, tra scelte importanti, delusioni, cambiamenti e decisioni da prendere.

Leila cerca di ritrovare il suo posto nel mondo dopo che ha deciso di non seguire il marito all’estero. Incapace di rassegnarsi alla fine di un grande amore, cerca lavoro in un giornale che le mutate condizioni politiche costringeranno di lì a poco a chiudere. Attorno a lei si muovono Roja e Shabane: Roja coltiva il sogno di un dottorato in Francia, per il quale dovrebbe sacrificare il solido legame con la madre; Shabane vive tra rimorsi familiari e il desiderio di vivere una propria vita, sposando un collega di lavoro, e il timore di venir meno al suo dovere di figlia. Continua a leggere “Nasim Marashi, “L’autunno è l’ultima stagione dell’anno””