M.D. Elster, “Four Kings”

fourkingscoverDi questo romanzo di M.D. Elster mi ha colpito subito la copertina, innegabilmente è particolare, fa presagire una storia paranormal insolita e accattivante.

La storia è ambientata nel 1945.
A New Orleans, dopo un terribile uragano che ha devastato la città, Anaïs Reynard, quattordicenne, si risveglia in un manicomio in completa amnesia. Il Dr. Waters, direttore prestigioso dell’ospedale, promette di aiutare Anaïs a recuperare i suoi ricordi, non solo perché ritorni ad essere come prima, ma Anaïs è l’unica testimone di un crimine terribile. Nella notte del ciclone, infatti, al suo patrigno e unico “parente” in vita è stato sparato. Un giovane uomo di colore è stato arrestato per il crimine e Anaïs si ritrova sotto la pressione del procuratore distrettuale per testimoniare. Anaïs vorrebbe aiutare, ma è in preda a dubbi e angosce, a causa dell’amnesia e per il fatto di essere in qualche modo convinta che l’uomo accusato sia in realtà innocente.
Una notte, riceve un’inquietante, surreale visita da un uomo con la testa di una volpe che le affida una chiave che apre una porta segreta nella terra dei Quattro Re. Anaïs, pur spaventata, segue questa creatura e arriva in un mondo magico e inquietante, popolato da creature metà umane e metà animali.
Per riacquistare la memoria e risolvere tanti nuovi enigmi, Anaïs dovrà passare presso le corti dei Quattro Re (Corvo, Leone, Serpente, Unicorno) e testare il suo coraggio.

I primi capitoli del romanzo sono affascinanti, la resa atmosferica del sanatorio/manicomio è perfetta e l’apparire della strana creatura introdotta con naturalezza pur in tutta la sua stranezza.
Altra cosa che ho apprezzato è tutta l’immaginativa impiegata in queste figure metà uomini e metà animali, nonché le immagini inserite nel libro.

La prima parte del libro è quella che ho maggiormente gradito, anche se talora alcuni flashback interrompevano il ritmo della narrazione ed erano troppo lunghi.
Questo mi ha fatto perdere un po’ il gusto della storia, pertanto la seconda parte, anche se vi sono stati momenti vivaci, ero meno attenta agli accadimenti.

Un aspetto che mi ha fatto perdere un po’ di interesse verso la storia è l’aver utilizzato l’argomento nazismo, Germania, ecc., tema che ultimamente sembra inflazionato nella narrativa YA, quasi a voler conferire un tono serio a una storia fantastica, che sarebbe stata valida anche con altri presupposti pur nella sua mescolanza di elementi realistici e non.

Questo romanzo viene proposto come YA, ma il targeting del pubblico a volte non è così immediato.
La protagonista quattordicenne sembra spesso più giovane della sua età, mentre alcuni espedienti fantastici/paranormal sono giocati su un simbolismo non di immediata lettura, soprattutto per un pubblico parecchio giovane.

Concludendo, una lettura gradevole, veloce, con qualche rammarico ma tutto sommato dignitosa.

My rating: 3/5

M.D. Elster
Four Kings
Ed. Exquisite Skeleton Books

*Ringrazio l’editore e Netgalley per avermi dato una copia dell’opera necessaria alla stesura di questa recensione*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...