Ripper Street (Prima e seconda stagione)

L’ossessione britannica verso la figura di Jack lo Squartatore non mostra segni di cedimento, continua ad alimentare l’immaginario soprattutto nel campo cinematografico e televisivo.

Ecco quindi nascere la serie tv Ripper Street, ambientata a fine XIX secolo, a Londra, che prende spunto proprio dai crimini del celebre serial killer a Whitechapel, benché questo sia solo un retroscena.
Infatti la trama non è incentrata sulla risoluzione di tale crimine, rimasto irrisolto e che rimane sempre vivo nella memoria dei personaggi, avendo condizionato e sconvolto un’intera città, bensì sui crimini che la H Division si trova a dover risolvere, non senza una serie di sottotrame focalizzate sulla vita dei protagonisti e sulla società dell’epoca.

Protagonisti sono l’ispettore Edmund Reid, il suo sergente Bennet Drake e l’americano Homer Jackson, arruolato come medico legale.
La bravura degli attori che interpretano questi personaggi è la colonna portante della serie, sono loro a rendere interessante ogni scena, azione e dar vita in maniera spettacolare e realistica a un copione che se non brilla per pura originalità, a mio parere è più che gradevole e accattivante.

Se la risoluzione dei reati somiglia a una sorta di CSI vittoriano e ogni episodio si concentra principalmente su un particolare accadimento, spesso il focus si sposta sulla vita dei protagonisti, sul loro rapporto con le persone a loro care, su interessanti riflessioni sociali, nonché viene dato allo spettatore un brillante scorcio della periferia londinese del tempo.
E sono questi particolari che legano insieme tutta la serie, diventando ancor più profondi soprattutto nella seconda stagione – che se perde qualcosa nella ripetitività dei casi, guadagna moltissimo nell’introspezione dei personaggi e nei valori morali nei quali credono e con i quali dovranno scendere a compromessi oppure scegliere di difenderli strenuamente.

Questo a mio avviso è un altro punto a favore della serie: i personaggi sono ben lontani da essere integerrimi o perfetti, mettono in discussione lo status quo della legge e sociale tanto quanto se stessi.
È una storia di uomini messi a dura prova dalla vita, quasi spezzati da quanto è accaduto loro in passato.
Cercare di far rispettare la legge è un modo di controllare il caos, ma la confusione e destabilizzazione più profonda non è nei reati innanzi ai quali si trovano, ma quella interiore con la quale lottano ogni istante.

La Londra messa in scena non è un mero spettacolo per gli occhi, né il luogo perfetto in cui trionfa la giustizia.
Anzi, l’ottima sceneggiatura e fotografia, così come la bravura degli attori, si combinano per ispirare al pubblico un costante e imminente presagio di tragedia, di timore, sentito dai personaggi. È un mondo in cui, nonostante gli sforzi, la corruzione e l’ingiustizia spesso hanno la meglio, perché risiedono dove protette dal potere.

Purtroppo la serie è stata cancellata dopo la seconda stagione, lasciando in sospeso molti interrogativi e situazioni.
Spero davvero in qualche modo riescano almeno a realizzare una terza stagione, conclusiva, perché è un historical/detective drama davvero avvincente e ricco di spunti che vanno oltre la messa in scena dei singoli episodi.

My rating: 8,5-9/10

Annunci

3 pensieri riguardo “Ripper Street (Prima e seconda stagione)

  1. La terza stagione sembra ormai confermata, grazie ad Amazon che, in collaborazione con la BBC, farà uscire in prima battuta gli episodi sul web, e in seguito sul circuito della rete televisiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...