Fábio Moon, Gabriel Bá, “Daytripper”

Daytripper, fumetto dei due fratelli Fábio Moon e Gabriel Bá, parla di Brás de Oliva Domingos, figlio di uno scrittore di fama mondiale.
Anche Brás è uno scrittore… Scrive necrologi, concisi riassunti di vite che si sono concluse, per un giornale locale brasiliano, benché il suo sogno sia diventare un famoso romanziere.
Egli lamenta che mentre vuole diventare uno scrittore, e scrivere della vita, passa le sue giornate a pensare e scrivere della morte. Ma, come gli fa presente il suo amico Jorge, la morte è parte integrante della vita.

Da questo spunto iniziale assistiamo a diverse fasi della vita di Brás de Oliva Domingos attraverso brevi ma significative istantanee, infatti ogni storia ruota attorno ad un giorno specifico in momenti differenti.
Questa struttura, non disposta in ordine cronologico, capta attimi significativi della vita del protagonista, momenti di svolta che avrebbero potuto far cambiare del tutto rotta al resto dei suoi giorni – una sorta di sliding doors, dove ci vengono presentati eventi salienti e le loro conseguenze, ma anche un’alternativa possibile, attraverso balzi spazio-temporali, ciascuna delle quali si chiude con la potenziale morte di Brás stesso.

In questo puzzle di eventi al di fuori di ogni schema lineare, tocca al lettore rastrellare le informazioni, valutando e rivalutando ogni volta il significato di un’azione, una scelta, un istante rispetto al contesto generale, e capire che cosa i due autori vogliono trasmettere.

Il tema centrale della graphic novel si annida proprio nella riflessione iniziale, si tratta di un esame della inevitabilità della morte, ma parallelamente una celebrazione dei piccoli e grandi momenti della vita.
L’idea centrale dietro le morti continue, apparentemente casuali, è quello di sottolineare il la fragilità della vita, come le cose possano essere gettati in un caos apparente in un istante, e come ciò dovrebbe farci apprezzare meglio ogni esperienza e le sue potenzialità.

Come si valuta una vita umana? Si pesano le realizzazioni o gli eventi dichiaratamente importanti? Che valore hanno, allora, le piccole cose che spesso fanno sentire davvero vivi e felici?
La vita Brás ne è l’emblema, è piena di momenti piccoli e grandi, e attraverso i flashback della sua esistenza si mette in risalto come l’importante sia imparare a non temere cosa ci aspetta, a sperimentare la vita con tutte le cose che ha da offrire. Ci sono momenti buoni e altri difficili, alcuni ragguardevoli e altri semplicemente intimi – tutto questo compone il quadro dell’esistenza, mettendo in luce il valore delle piccole cose e che il mondo è un posto meraviglioso.

Gli autori vogliono trasmettere che la vita è piena di bellezza, mistero e magia, che piccoli miracoli accadono ogni giorno, che un evento apparentemente casuale potrebbe radicalmente mutare e la nostra vita, addirittura spegnerla, ed è questo che rende l’esistenza così prezioso, ancorché fragile, e nonostante tutto ciò il dolore e la sofferenza che proviamo, tutto è utile.

Un fumetto originale, incentrato su un tema semplice ma essenziale come quello della vita e della morte, affrontato attraverso tavole ben realizzate, accattivanti e una storia coinvolgente e toccante.

My rating: 4/5

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...