Michael Zadoorian, “In viaggio contromano”

Ella e John sono sposati da una vita, vita che è trascorsa tutto sommato tranquilla, hanno avuto due figli e a sua volta dei nipoti.
Ora sono ormai nella vecchiaia e acciacchi abbastanza gravi sono comparsi: Ella ha un tumore e John ha un principio di Alzheimer.
Ella fa un resoconto della loro vita di coppia, affiorano i ricordi di tanti momenti semplici ma profondi e significativi condivisi insieme, così come la volontà del marito di non finire i suoi giorni in un ospizio.
Più forte che mai emerge la consapevolezza che vivere ha un significato legato proprio all’aver trascorso insieme tutta una vita, al sentirsi ancora uniti, ad amare la propria casa, i propri suoi cari, fino alla fine.

Allora, Ella progetta un viaggio, verso Disneyland nel loro camper. Non è una meta favolosa, ma per loro ha un significato importante, poiché ci sono stati con i figli quando erano bambini.
Nonostante il parere avverso dei figli e il buon senso, i due si mettono in marcia attraverso l’America seguendo la storica Route 66: Illinois, Missouri, Oklahoma, Texas, New Mexico, California.
Lungo il percorso, succedono diversi imprevisti, alcuni buffi, altri più seri. Ma la voglia di continuare, di non mollare e stare insieme in quella che forse è l’ultima loro avventura è più forte, e supereranno ogni ostacolo.

Ella è la portavoce di questo bellissimo romanzo che è un inno alla strada, ma soprattutto all’amore, quello reale, semplice ma vero – quello che non si nutre di frivolezze o momenti, ma è basato sulla voglia e la forza di scegliersi ogni giorno, di esserci sempre per l’altro.

Percorrere la Route 66 per i due diventa un viaggio fatto di ricordi che si ripercorrono attraverso vecchie diapositive che proiettano la sera durante le loro soste, mangiando cibi unti e bevendo cocktail e birre, coinvolgendo o schivando altri viaggiatori, ladri, curiosi, poliziotti, sottolineando la bellezza dei tramonti, la desolazione del deserto e dei monti, i dettagli dei panorami e delle persone nelle quali incappano.

La scrittura è molto lineare e semplice, la storia ironica, buffa, ma profondamente toccante e vera.
Una bellissima storia d’amore di un uomo e una donna che nella loro semplicità hanno saputo mantener fede alla più grande e difficile delle promesse, stare insieme, amarsi reciprocamente, fino alla fine.

Tra qualche sorriso e lacrima, tenerezza e amarezza, la storia scorre piacevolmente, proprio come il viaggio di Ella e John, regalando al lettore pagine commoventi, ma anche vere, nella loro semplicità.

My rating: 4.5/5

Michael Zadoorian
In viaggio contromano
Ed. Marcos y Marcos
Trad. C. Tarolo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...