Abigail Haas, “Dangerous Girls”

Abigail Haas è riuscita con Dangerous Girls a dar vita ad un romanzo estremamente avvincente, ma soprattutto a creare una vicenda realistica, che molto fa pensare.
Per chi è rimasto colpito dal processo di Amanda Knox oppure dalla vicenda attorno all’omicidio di Natalee Holloway, che sicuramente hanno in qualche modo influenzato la stesura di questo libro, così come dai casi eclatanti di omicidio che ha per protagonisti adolescenti di buona famiglia, sarà subito trascinato nel turbine narrativo che Dangerous Girls mette in scena.

Anna è una ragazza di ottima famiglia che frequenta una scuola privata a Boston, ove inizialmente non ha amici, finché non incontra Elise. Le due adolescenti diventano inseparabili e iniziano a condurre una vita fatta di feste, alcool, sesso, droga, ecc.
Insieme ad altri amici, per le vacanze primaverili decidono di andare ad Aruba, per una settimana di festa ed eccessi.
Quella che però doveva essere un indimenticabile viaggio si trasforma in un incubo: Elise viene trovata uccisa e Anna viene arrestata e sottoposta a processo in quanto sospetta colpevole.
Bloccata in carcere in attesa di processo, Anna assiste impotente a come vengono racconti gli eventi , il suo passato e il suo rapporto con l’amica, distorcendo verità e usando ogni mezzo per metterla in cattiva luce.
L’attesa del verdetto è davvero un climax adrenalinico di suspense.

La narrazione non segue l’andamento temporale degli eventi, bensì si incentra sul processo ed è inframmezzata da flashback del recente passato delle due ragazze, con inoltre alcuni capitoli in forma di deposizione o sevizio televisivo.
Il tutto narrato dal punto di vista di Anna.

L’autrice è riuscita a “giocare” con questa storia splendidamente, modellando la materia narrativa in modo da portare i lettori nelle più disparate direzioni con mille tracce e colpi di scena, da coinvolgerli a fondo, costretti a ripensare ad alcuni passi già letti per il sovvenire di nuovi dubbi, fino ad un finale inatteso e sconvolgente. La Haas instilla abilmente un sospetto e altrettanto magistralmente ne mette in evidenza i limiti, lasciando il lettore a domandarsi sul che cosa, chi, come, perché, quando.
E assicuro che dopo lo shock per l’ultimo capitolo, del tutto inatteso, la mente continua a ripercorrere gli indizi, le storie, per esaminare di nuovo il caso, valutare quale sia davvero la verità.
È un libro che si legge d’un fiato, ma poi non si riesce a lasciar andare facilmente.

Il punto debole del romanzo forse sono i personaggi, Anna stessa, Elise, Tate e i loro amici.
Le loro vicende sono un po’ banali, quelle di ragazzi viziati e vuoti che non conoscono miglior divertimento di sballarsi e dedicarsi agli eccessi. E pure la loro personalità non è di gran risalto, sembrano quasi bidimensionali, degli stereotipi talvolta.
Tuttavia, il focus della trama riporta sempre al processo, pertanto questa debolezza non influisce troppo sulla qualità generale del romanzo.

Anche a distanza di qualche giorno dalla conclusione della lettura, ogni tanto mi torna il pensiero a questa storia, a quanto in fondo sia realistica e possibile, a come la verità non sia mai lineare ma spinosa e intrica, ma soprattutto a quanto la società si stia svuotando sempre più di ogni valore.

Lettura molto avvincente, un plauso all’autrice che è riuscita a intessere una buona storia e per di più a mostrare un sicuro talento.

My rating: 4/5

Abigail Haas
Dangerous Girls
Ed. Simon Pulse

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...