Michael Crichton, “Il terminale uomo”

Il mio primo Crichton è stato un po’ deludente.
Romanzo di fantascienza incentrato sul rapporto cervello umano – computer, suggerendo molte domande sulla natura e finalità di questa interazione (è potenziamento? cura? controllo?).
La storia è fin troppo lineare e scontata, anche i climax drammatici non sono del tutto avvincenti.
Alcuni passaggi, invece, sono molto interessanti e offrono parecchi spunti di riflessione.
Questo libro sembra fatto di compartimenti a sé (descrizione, trama, considerazioni, scienza), non del tutto coesi tra loro.
Nel complesso, tuttavia, dato anche il finale scontato, un discreto romanzo che poteva essere sviluppato meglio, ne avrebbero giovato anche i numerosi spunti di riflessione stessi.

My rating: 3.5/5

Michael Crichton
Il terminale uomo
Ed. Garzanti

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...