Becca Price, “Dragons and Dreams: Bedtime stories”

Incuriosita dalla recensione pubblicata su La città dei libri sognanti e ispirata dal fatto che di mezzo ci fossero i miei amati draghi, ho acquistato questo ebook.

Becca Price, l’autrice, con queste sei fiabe ha messo insieme una breve antologia semplicemente straordinaria e ammaliante.

Troviamo principesse coraggiose, un drago affabile e un altro scontroso, principi in competizione per un regno, bambini in cerca di risposte, reami remoti e incantati, fate gaie e curiose.

È incredibile come l’autrice sia riuscita a scrivere storie moderne e originali, ma dal sapore decisamente classico, tutte contenenti una morale edificante, semplici lezioni di vita.
Ci tengo a sottolineare, inoltre, che ogni racconto inizia con il celebre “Once upon a time…” (“C’era una volta”), cosa che evoca immediatamente deliziosi ricordi d’infanzia di soffici e calde coperte e l’attesa di sbizzarrire la fantasia seguendo favole avvincenti.

La scrittura della Price è semplice, ma non trascurata, anzi, ogni vocabolo è scelto in modo appropriato e con cura.
Per quanto brevi, ogni storia riesce a sviluppare appieno una sua trama e trasportare in un nuovo regno magico e vividamente dipinto.

Davvero complimenti all’autrice, che ha saputo restituire alle fiabe tradizionali vivacità e colore, rinnovarne alcuni elementi ormai un po’ troppo desueti, senza tradirne l’essenza e lo stile.

Una raccolta per bambini che sicuramente sa incantare anche i più grandi.

My rating: 4.5-5/5

Becca Price
Dragons and Dreams: Bedtime stories
Ed. Wyrm Tale Press

Annunci

9 thoughts on “Becca Price, “Dragons and Dreams: Bedtime stories”

  1. you be kind enough to leave this review on the Amazon page as well as at Goodreads? Thank you, and thank you for the lovely review. I’m so glad you enjoyed my book.

  2. È la prima volta che commento qui, spero di non essere sgradito.
    Concordo, un libro adorabile. Meriterebbe davvero una versione cartacea e illustrata.

    1. Graditissimo, Chagall, benvenuto e grazie della visita. ^_^

      Hai ragione, una riedizione illustrata sarebbe davvero un’ottima idea. Hai in mento qualche illustratore che si sposerebbe bene con questi racconti?

      1. È sempre difficile consigliare il lavoro degli altri. Così su due piedi mi viene in mente Desideria Gucciardini, visto il piglio ironico. Poi dipende dal risultato che si vuole ottenere. Io in genere amo gli illustratori un po’ più classici o visionari.

      2. Anche a me piacciono molto le illustrazioni che sottendono qualcosa di onirico o magico. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...